I lettori e le lettrici di Hyperbros, soprattutto coloro che interagiscono nei sondaggi “leggeri” che lanciamo periodicamente su Twitter, non sono una massa oceanica e, tuttavia, si tratta mediamente di soggetti piuttosto conditi con la politica, sia locale che nazionale. Va aggiunto che, prevalentemente, la loro collocazione politica è nel campo progressista, che oggigiorno include i partiti del centrosinistra e il Movimento 5 Stelle.

Fatta questa premessa, sintetizzo i risultati emersi dai sondaggi previsivi di Hyperbros sulle amministrative di Matera 2020. Dunque, non è stato chiesto “chi voterete” ma “chi ritenete vincerà” (o “chi ritenete andrà al ballottaggio”). Mediamente, ai sondaggi hanno partecipato una cinquantina di persone.

Per i votanti di Hyperbros, il futuro sindaco di Matera sarà eletto da una rosa che include Rocco Sassone, Centrodestra, Giovanni Schiuma, Pd e satelliti, e Domenico Bennardi, M5S e satelliti. Mera partecipazione per la gloria è prevista per Pasquale Doria, Luca Braia e Nicola Trombetta.

Noi peraltro, nell’impostare i vari sondaggi, abbiamo dato per acquisito il passaggio al ballottaggio di Sassone e, al contempo, abbiamo escluso che possa vincere al primo turno. Qualcuno potrà ritenere discutibili questi apriori. Pazienza.

Molta incertezza su chi, tra Schiuma e Bennardi andrà al ballottaggio: la previsione indica una leggera prevalenza di Schiuma ma, ripeto, c’è grande vicinanza nel risultato. Per paradosso, mentre i nostri votanti ritengono che la gara al secondo turno tra Sassone e Schiuma sarebbe assai equilibrata, la previsione nel caso sia Bennardi ad andare al ballottaggio è che questi abbia maggiori probabilità di vittoria rispetto a Giovanni Schiuma.

Se questa è una rapida presentazione dei risultati, qual è la mia personale opinione?

Ritengo che i nostri votanti abbiano colto l’essenza di questa competizione e quindi condivido, in linea di massima, queste previsioni. Tuttavia, non si deve mai dimenticare che il nostro campione è sì qualificato ma parzialmente distorto per la più limitata presenza di simpatizzanti del centrodestra.

Io credo che Sassone sia il favorito per l’elezione a Sindaco di Matera, lo sospinge l’unità del centrodestra e la simmetrica frantumazione del centrosinistra. Ciò detto, penso anche che Bennardi, a un eventuale ballottaggio, se la potrebbe giocare meglio di Schiuma. Matera ci ha insegnato che al ballottaggio tutto può accadere e, inoltre, che nel Pd e dintorni le guerre tra bande toccano vette sublimi in queste occasioni. Ridetto in italiano corrente: se Schiuma va al ballottaggio, le componenti del Pd che hanno rifiutato il sostegno al primo turno e le componenti fuoriuscite che hanno fatto la medesima scelta, difficilmente si convertiranno alla causa.

Più probabilmente, lavoreranno contro o, al limite, si asterranno. D’altro canto, queste stesse fazioni hanno già cercato l’accordo con Bennardi venendo, almeno in prima battuta, respinte alla frontiera. In verità, restando a Bennardi, nessuno può escludere che lo stesso Pd materano resti tiepido al secondo turno. Sono sicuro non mancherebbero le dichiarazioni solenni contro i rischi di una vittoria del Cdx, ma poi, in concreto, l’impegno sul campo sarebbe tutto da verificare.

Riassumendo: Sassone favorito nella corsa a sindaco; Bennardi al ballottaggio potrebbe comunque giocarsela; Schiuma al ballottaggio avrebbe un percorso in salita ripida.

Concludendo, si possono provare a quantificare i consensi al primo turno per i concorrenti? Difficile, molto difficile, 6 candidati sindaco e 19 liste a supporto, tutti i materani hanno in lista almeno un parente o un amico di infanzia. Comunque, messe le mani avanti, ampliando gli intervalli e dunque sfumando la quantificazione, il seguente è un possibile quadro del primo turno.

Sassone 34 – 38%; Schiuma 21 – 25%; Bennardi 21 – 25%; Doria, Braia e Trombetta tutti compresi tra il 4 e l’8%.

Buona campagna elettorale a tutti.

Antonio Ribba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.